Digital ADV: come sfruttarne tutte le potenzialità?

Il modo in cui ricerchiamo e abbiamo accesso alle informazioni è profondamente cambiato rispetto a pochi anni fa, e le modalità con cui fare pubblicità oggi non possono che seguire questa evoluzione e adattarsi alle dinamiche, agli strumenti e ai canali con cui far arrivare il messaggio a destinazione.

Può sembrare un’ovvietà, ma non è per nulla scontato abbandonare la mentalità tradizionale “a compartimenti stagni” per scoprire ed abbracciare tutte le potenzialità dei nuovi mezzi che la tecnologia ci mette a disposizione.

Se la pubblicità era relegata a spazi ben definiti e riconoscibili in TV, sui giornali e media classici, ora il messaggio e il formato si fanno sempre più fluidi e intimamente connessi alla creatività e al canale scelto, tanto da rendere talvolta difficile distinguere un messaggio “pubblicitario” da un contenuto informativo o di puro intrattenimento.

UNA PUBBLICITÀ IBRIDA
Si capisce che il digitale sia il terreno ideale per questa nuova pubblicità “ibrida”
, che gioca con l’onnipresenza dei dispositivi mobili e con la grande conoscenza che forniscono piattaforme apparentemente neutre e innocue come i social network, in grado di tracciare i nostri interessi, oltre che di rivelare la nostra posizione.

Come sfruttare questo immenso potenziale che sembra essere alla portata di tutti? È un mondo complesso in cui, se non si sa come muoversi tra la moltitudine di opzioni e possibilità, si rischia di non rimanere a galla.

ALLA BASE, LA STRATEGIA
Prima di tutto, occorre avere in mente dove si vuole andare, l’obiettivo da raggiungere. 

Solo con una strategia che tenga conto dello scenario di riferimento, dei competitors e del target ci si potrà districare tra canali e mezzi senza perdersi. Selezionati i canali, occorre poi che la creatività sia studiata in modo coerente, non perdendo mai di vista il Customer Journey del cliente.

Così si potranno scegliere e combinare gli strumenti della pubblicità digitale, che evolve l’idea della concessionaria tradizionale: search, display, reservation, remarketing, native adv, social adv.
È una pubblicità in grado di intercettare l’utente che vogliamo raggiungere là dove si trova, di inserirsi nell sue ricerche online, di farsi vedere e ri-vedere sotto forme diverse.

Ma partire da un’attenta fase di analisi è imprescindibile. Decidere dove concentrare il budget e come suddividerlo è una scelta strategica, da monitorare ad ogni passo per poter eventualmente correggere il tiro e garantire sempre il miglior investimento possibile, senza inutili dispersioni.

Condividi

Digital ADV: come sfruttarne tutte le potenzialità?